๐‚๐‘๐„๐ƒ๐ˆ๐“๐Ž ๐ƒโ€™๐ˆ๐Œ๐๐Ž๐’๐“๐€ ๐‘๐ˆ๐‚๐„๐‘๐‚๐€&๐’๐•๐ˆ๐‹๐”๐๐๐Ž ๐„ ๐ˆ๐๐๐Ž๐•๐€๐™๐ˆ๐Ž๐๐„: ๐‹๐„ ๐๐”๐Ž๐•๐„ ๐€๐‹๐ˆ๐๐”๐Ž๐“๐„ ๐€๐‹ ๐Ÿยฐ ๐†๐„๐๐๐€๐ˆ๐Ž ๐Ÿ๐ŸŽ๐Ÿ๐Ÿ‘

๐——๐—ฎ๐—น ๐Ÿญยฐ ๐—ด๐—ฒ๐—ป๐—ป๐—ฎ๐—ถ๐—ผ ๐Ÿฎ๐Ÿฌ๐Ÿฎ๐Ÿฏ ๐˜€๐—ผ๐—ป๐—ผ ๐—ฐ๐—ฎ๐—บ๐—ฏ๐—ถ๐—ฎ๐˜๐—ฒ ๐—น๐—ฒ ๐—ฎ๐—น๐—ถ๐—พ๐˜‚๐—ผ๐˜๐—ฒ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ ๐—ถ๐—น ๐—ฐ๐—ฟ๐—ฒ๐—ฑ๐—ถ๐˜๐—ผ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ถ๐—บ๐—ฝ๐—ผ๐˜€๐˜๐—ฎ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ ๐—ด๐—น๐—ถ ๐—ถ๐—ป๐˜ƒ๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ถ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ถ ๐—ถ๐—ป ๐—ฟ๐—ถ๐—ฐ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฐ๐—ฎ ๐—ฒ ๐˜€๐˜ƒ๐—ถ๐—น๐˜‚๐—ฝ๐—ฝ๐—ผ, ๐—ถ๐—ป ๐˜๐—ฟ๐—ฎ๐—ป๐˜€๐—ถ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ ๐—ฒ๐—ฐ๐—ผ๐—น๐—ผ๐—ด๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ ๐—ฒ ๐—ถ๐—ป๐—ป๐—ผ๐˜ƒ๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ฒ ๐˜๐—ฒ๐—ฐ๐—ป๐—ผ๐—น๐—ผ๐—ด๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ ๐Ÿฐ.๐Ÿฌ.ย 
๐—ฅ๐—ถ๐—ฎ๐˜€๐˜€๐˜‚๐—บ๐—ฒ๐—ป๐—ฑ๐—ผ, ๐—ถ๐—น ๐—ฐ๐—ฟ๐—ฒ๐—ฑ๐—ถ๐˜๐—ผ ๐—ฝ๐—ฒ๐—ฟ ๐—ฎ๐˜๐˜๐—ถ๐˜ƒ๐—ถ๐˜๐—ฎฬ€ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฟ๐—ถ๐—ฐ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฐ๐—ฎ ๐—ฒ ๐˜€๐˜ƒ๐—ถ๐—น๐˜‚๐—ฝ๐—ฝ๐—ผ ๐—ฒฬ€ ๐—ฟ๐—ถ๐—ฐ๐—ผ๐—ป๐—ผ๐˜€๐—ฐ๐—ถ๐˜‚๐˜๐—ผ ๐—ถ๐—ป ๐—บ๐—ถ๐˜€๐˜‚๐—ฟ๐—ฎ ๐—ฝ๐—ฎ๐—ฟ๐—ถ ๐—ฎ๐—น:
โ€“ย 10%ย dei costi (al netto delle altre sovvenzioni o dei contributi a qualunque titolo ricevuti),
con un limite massimo annuale di 5 milioni dal periodo dโ€™imposta successivo al 31 dicembre 2022 (2023, per i soggetti con periodo di imposta coincidente con lโ€™anno solare).
ย 
Con riferimento alleย ๐™จ๐™ฅ๐™š๐™จ๐™š ๐™–๐™ข๐™ข๐™ž๐™จ๐™จ๐™ž๐™—๐™ž๐™ก๐™ž sono ammesse:
โ€“ le spese diย personaleย relative ai ricercatori e ai tecnici titolari di rapporto di lavoro
subordinato o di lavoro autonomo o altro rapporto diverso dal lavoro subordinato,
direttamente impiegati nelle operazioni di ricerca e sviluppo;
โ€“ le quote diย ammortamento, iย canoniย di locazione finanziaria o di locazione semplice e leย altre speseย relative ai beni materiali mobili e ai software utilizzati nei progetti di ricerca e sviluppo;
โ€“ le spese perย contrattiย di ricerca extra muros aventi ad oggetto il diretto svolgimento da parte del soggetto commissionario delle attivitร  di ricerca e sviluppo ammissibili al credito dโ€™imposta;
โ€“ le quote diย ammortamentoย relative allโ€™acquisto da terzi, anche in licenza dโ€™uso, di privative industriali relative a unโ€™invenzione industriale o biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietร  vegetale;
โ€“ leย speseย per servizi diย consulenzaย eย servizi equivalentiย inerenti alle attivitร  di ricerca e sviluppo ammissibili al credito dโ€™imposta;
โ€“ leย speseย perย materiali,ย fornitureย e altri prodotti analoghi impiegati nei progetti di ricerca e sviluppo ammissibili al credito dโ€™imposta.
ย 
๐˜พ๐™ง๐™š๐™™๐™ž๐™ฉ๐™ค ๐™™๐™ž ๐™ž๐™ข๐™ฅ๐™ค๐™จ๐™ฉ๐™– ๐™ฅ๐™š๐™ง ๐™–๐™ฉ๐™ฉ๐™ž๐™ซ๐™ž๐™ฉ๐™–ฬ€ ๐™™๐™ž ๐™ž๐™ฃ๐™ฃ๐™ค๐™ซ๐™–๐™ฏ๐™ž๐™ค๐™ฃ๐™š ๐™ฉ๐™š๐™˜๐™ฃ๐™ค๐™ก๐™ค๐™œ๐™ž๐™˜๐™–
Per il credito dโ€™imposta per attivitร  di innovazione tecnologica finalizzate alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati, ossia beni materiali/immateriali o servizi/processi che si differenziano, rispetto a quelli giร  realizzati o applicati dallโ€™impresa, sul piano delle caratteristiche tecnologiche, delle prestazioni, dellโ€™ecocompatibilitร , dellโ€™ergonomia o per altri elementi sostanziali rilevanti nei diversi settori produttivi, nel 2023 il credito spetta in misura pari alย 10%ย della relativa base di calcolo, al netto di sovvenzioni o contributi ricevuti a qualsiasi titolo per le stesse spese, nelย limite massimo annualeย diย 2 milioni di euro, ragguagliato ad anno in caso di periodo dโ€™imposta di durata diversa dai 12 mesi.
ย 
Per quanto riguarda tali attivitร , sono agevolabili:
โ€“ le spese per ilย personaleย titolare di rapporto di lavoro subordinato o di lavoro autonomo o altro rapporto diverso dal lavoro subordinato, direttamente impiegato nelle operazioni di innovazione tecnologica svolte internamente allโ€™impresa;
โ€“ le quote diย ammortamento, iย canoniย di locazione finanziaria o di locazione semplice e le altre spese relative ai beni materiali mobili e ai software utilizzati nei progetti di innovazione tecnologica;
โ€“ le spese perย contrattiย aventi ad oggetto il diretto svolgimento da parte del soggetto
commissionario delle attivitร  di innovazione tecnologica ammissibili al credito dโ€™imposta;
โ€“ le spese perย servizi di consulenzaย e servizi equivalenti inerenti alle attivitร  di innovazione tecnologica ammissibili al credito dโ€™imposta;
โ€“ le spese perย materiali,ย fornitureย e altri prodotti analoghi impiegati nelle attivitร  di
innovazione tecnologica ammissibili al credito dโ€™imposta.
ย 
๐‘ป๐’“๐’‚๐’๐’”๐’‚๐’›๐’Š๐’๐’๐’† ๐’†๐’„๐’๐’๐’๐’ˆ๐’Š๐’„๐’‚ ๐’† ๐’Š๐’๐’๐’๐’—๐’‚๐’›๐’Š๐’๐’๐’† ๐’…๐’Š๐’ˆ๐’Š๐’•๐’‚๐’๐’† 4.0
Il credito per dette attivitร  di innovazione รจ riconosciuto in misura pari alย 10%ย dei costi (al netto delle altre sovvenzioni o dei contributi a qualunque titolo ricevuti), con un limite massimo annuale di 4 milioni dal periodo dโ€™imposta successivo al 31 dicembre 2022 (2023, per i soggetti con periodo di imposta coincidente con lโ€™anno solare).
Le spese ammissibili sono le stesse di quelle, sopra indicate.
ย 
๐‘ช๐’“๐’†๐’…๐’Š๐’•๐’ ๐’…๐’Š ๐’Š๐’Ž๐’‘๐’๐’”๐’•๐’‚ ๐’‘๐’†๐’“ ๐’‚๐’•๐’•๐’Š๐’—๐’Š๐’•๐’‚ฬ€ ๐’…๐’Š ๐’…๐’†๐’”๐’Š๐’ˆ๐’ ๐’† ๐’Š๐’…๐’†๐’‚๐’›๐’Š๐’๐’๐’† ๐’†๐’”๐’•๐’†๐’•๐’Š๐’„๐’‚
Nel 2023 il beneficio รจ riconosciuto in misura pari alย 10%ย delleย spese agevolabili, nelย limite massimo annualeย diย 2 milioni di euro.
ย 
Per quanto le spese ammissibili sono agevolabili:
โ€“ le spese per ilย personaleย titolare di rapporto di lavoro subordinato o di lavoro autonomo o altro rapporto diverso dal lavoro subordinato, direttamente impiegato presso le strutture produttive dellโ€™impresa nello svolgimento delle attivitร  di design e ideazione estetica ammissibili al credito dโ€™imposta;
โ€“ le quote diย ammortamento, iย canoniย di locazione finanziaria o di locazione semplice e le altre spese relative ai beni materiali mobili utilizzati nelle attivitร  di design e innovazione estetica ammissibili al credito dโ€™imposta, compresa la progettazione e realizzazione dei campionari;
โ€“ le spese perย contrattiย aventi ad oggetto il diretto svolgimento da parte del soggetto
commissionario delle attivitร  di design e ideazione estetica ammissibili al credito dโ€™imposta;
โ€“ le spese perย servizi di consulenzaย e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente per lo svolgimento delle altre attivitร  innovative ammissibili al credito dโ€™imposta;
โ€“ le spese perย materiali,ย fornitureย e altri prodotti analoghi impiegati nelle attivitร  di design e ideazione estetica ammissibili al credito dโ€™imposta.
ย 
๐˜ผ๐™™๐™š๐™ข๐™ฅ๐™ž๐™ข๐™š๐™ฃ๐™ฉ๐™ž
Ai fini del riconoscimento del credito dโ€™imposta, lโ€™effettivo sostenimento delle spese
ammissibili deve risultare daย appositaย certificazioneย rilasciata dal soggetto incaricato della revisione legale dei conti. Per le imprese non obbligate per legge alla revisione legale dei conti, le spese sostenute per adempiere allโ€™obbligo di certificazione sono riconosciute in aumento del credito dโ€™imposta per un importo non superiore a 5.000 euro.
ย 
Leย imprese, inoltre, sono tenute aย redigere e conservareย unaย relazione tecnicaย che illustri le finalitร , i contenuti e i risultati delle attivitร  ammissibili svolte in ciascun periodo dโ€™imposta in relazione ai progetti in corso di realizzazione. Tale relazione deve essere predisposta a cura del responsabile aziendale delle attivitร  ammissibili o del responsabile del singolo progetto e deve essere controfirmata dal rappresentante legale dellโ€™impresa. Per le attivitร  ammissibili commissionate a soggetti terzi, la relazione deve essere redatta e rilasciata allโ€™impresa dal soggetto commissionario che esegue le attivitร .
Al solo fine di consentire al Ministero delle Imprese e del Made in Italy di acquisire le
informazioni necessarie per valutare lโ€™andamento, la diffusione e lโ€™efficacia della misura agevolativa, leย imprese beneficiarieย sono tenuteย ad effettuare unโ€™apposita comunicazione al Ministero, utilizzando lโ€™apposito modello pubblicato con ilย Decreto direttoriale del 6 ottobre 2021.